HOME > Iniziative > Cittadinanza digitale attiva > Il Museo della Pace a Reggio Calabria

IL MUSEO DELLA PACE A REGGIO CALABRIA

Rappresenterebbe un monito per non "più guerre"



Descrizione

Sono collezionista con regolari licenze della Questura di armi "moderne" contenenti gran parte delle ordinanze ( armi corte e lunghe) e cimeli (molti elmetti) della prima e seconda Guerra Mondiale. Sarei disposto a concederle in comodato gratuito all'Amministrazione Comunale al fine della creazione di un museo da Intitolarsi alla Pace e da ubicarsi ad es. ai "Fortini di Pentimele". Faccio presente che un bellissimo museo di questo tipo è stato aperto a Catanzaro ed uno a Catania molto lodato dal critico Vittorio Sgarbi. Naturalmente la raccolta andrebbe integrata con altre e con le donazioni che farebbero volentieri sia i centri militari di rottamazione, sia le direzioni d'artiglieria, sia il museo di Trieste. Se non interessati provvederò altrove.


Bisogni a cui risponde

Dotare la città di un altro museo che è anche un motivo per ripudiare la Guerra. Un tipo di museo che ha riscosso grande successo in altre città. Realizzare un altro punto d'interesse per i turisti che visitano il sito


Quale contributo darà alla tua comunità?
Quali problemi intende risolvere?

Il contributi hanno abiti diversificati: 19 cultura e storia della nostra terra, 2) interesse turistico e valorizzazione secondo la loro originaria destinazione dei "Fortini di Pentimele"; 3) Visite guidate di studenti e nuovi italiani affinché si rendano conto dei sacrifici di chi li ha preceduti.


Elemento distintivo iniziativa

L'Elemento caratterizzante della proposta è diverso da ciò che può trovarsi ovunque Interessa stoici ed appassionati, oltre a chiunque abbia prestato servizio militare., oltre che turisti in gita di piacere. Ausilio didattico per le scuole.


Quali sono le risorse e le tecnologie che ti servono per implementare l’iniziativa?

Le risorse forse si potrebbero ricavare dai fondi europei. Comunque un forte contributo gratuito verrebbe dato dalle direzioni d'artiglieria, dal Ministero Difesa, centri rottamazione armi, Raccolta Henriquez di Trieste etc. Occorrono poi delle bacheche e dei manichini. Un'abitazione per il custode. impianìti allarme e video sorveglianza.


Destinatari

Tutti i cittadini, turisti, scolaresche, nuovi immigrati.


AUTORE



Carlo Baccellieri

INIZIATIVA


CATEGORIA

TECNOLOGIA E E-PARTECIPATION

USO DEL LUOGO

cultura e arte

ALLEGATI

Non ci sono allegati per questa proposta.
Torna su