HOME > Iniziative > Stati generali della Città - Cultura e Turismo > Iniziative programmatiche per lo sviluppo del turismo Della Città Metropolitana

INIZIATIVE PROGRAMMATICHE PER LO SVILUPPO DEL TURISMO DELLA CITTÀ METROPOLITANA

Azioni da intraprendere: Politica della Accoglienza- Formazione addetti- Allungamento stagione turistica- Comunicazione ......


Descrizione

Azioni: - Sviluppo della “Politica della accoglienza” rivolta a tutta la cittadinanza, attraverso opportune campagne di comunicazione finalizzate alla responsabilizzazione della cittadinanza sulla importanza di un corretto approccio nei confronti del turista, nostra importantissima e forse unica risorsa; - Identica azione formativa nei confronti dell’Universo degli “addetti ai lavori” (albergatori, ristoratori, gestori di Bed & Breakfast, di case vacanze, camping, ostelli ecc); - Intervenire attraverso opportune e condivise politiche di salvaguardia ambientale, aggredendo e risolvendo in maniera definitiva il problema degli scarichi fognari intubando gli stessi fino ad una distanza di almeno 100 mt dalla battigia, in profondità superiori ai 50 mt; - Agevolare gli investimenti nel settore turistico attraverso molteplici iniziative, prima fra tutte la creazione di una Temporary Free Zone, una zona franca delle durata di 5/10 anni, corrispondente all’area della Città Metropolitana, nella quale sia possibile attrarre ed attuare investimenti privi di vincoli diversi da quelli derivanti dalla salvaguardia ambientale e del patrimonio storico, culturale e gastronomico della nostra terra; - Perseguire tenacemente l’obiettivo dell’allungamento della stagione turistica attraverso aggressive campagne di comunicazione rivolte ai mercati del Nord Europa e del Nord America, per i quali le caratteristiche e le temperature invernali della nostra città risultano essere ideali (l’area di Taormina è da decenni il luogo di svernamento ideale per numerosi turisti nordici); - Stringere accordi con compagnie aeree diverse operanti sui mercati esteri allo scopo di canalizzare voli charters grazie all’ indispensabile rinascita dell’ Aereoporto del Mediterraneo (siamo nel cuore del “largo” Mar Mediterraneo, e non solo dello “stretto” di Messina!!); - Creare molteplici “parchi marini protetti” lungo gli oltre 800 chilometri di costa della Città Metropolitana, salvaguardando comunque le aree destinate alla pesca ma incrementando quelle destinate al ripopolamento ittico; - Incrementare il ricco turismo nautico riattivando , grazie ai molteplici fondi europei disponibili, il porto di Saline e gli altri porti attualmente sottoutilizzati, riconvertendoli per ospitare, in aree dedicate, il traffico nautico per e dall’area del Mar Adriatico ( Grecia, Turchia, Albania, Croazia, Slovenia, Bosnia,Montenegro) ricco di potenziali utenze turistiche; - Riconvertire aree e paesi abbandonati (Pentedattilo e simili) dell’area Grecanica e di quella Tirrenica in aree destinate all’ospitalità turistica, da affidare in gestione gratuita (ma controllata) a cooperative di giovani, finanziate da fondi comunitari allo scopo di sviluppare servizi turistici fondamentali , come Bed & Breakfast, ostelli, ristoranti, servizi di trasporto e collegamenti con Stazioni, l’aereoporto, i porti turistici eccetera; - Proteggere le aree di litorale fortemente vocate alla attività turistica (Lazzaro, Riace, Catona, eccetera) con opportune e ultra sperimentate barriere affioranti che favoriscano la ricostituzione delle spiagge erose a causa della errata lettura dei moti ondosi e delle correnti marine, restituendo ai cittadini il loro patrimonio naturale; - Regione Calabria km 780 di Costa (20% di Italia) come un isola - Città Metropolitana di Reggio Calabria centro esatto del Mediterraneo con 220 km di Costa come un isola nell’isola.


Bisogni a cui risponde

Allungamento della stagione turistica, occupazione, sviluppo delle attività imprenditoriali legate alla filiera del Turismo, recupero di aree e paesi abbandonati con la loro riconversione turistica, ecc


Quale contributo darà alla tua comunità?
Quali problemi intende risolvere?

Occupazione, sviluppo compatibile, salvaguardia del patrimonio ambientale, faunistico ed ittico


Elemento distintivo iniziativa

La creazione di “Temponary Free Zone” per attrarre investimenti internazionali capaci di realizzare uno sviluppo a 360 gradi delle zone prescelte. Esempio: Area di Saline. Modifica e riapertura del porto turistico con sviluppo di tutte le attività portuali turistiche e non ( è un punto di passaggio obbligato per tutto il turismo nautico) riconvertire il paese di Pentedattilo in isola alberghiera, lo stagno in area protetta. Di fatto creare una esperienza di sviluppo riproducibile in altre aree


Quali sono le risorse e le tecnologie che ti servono per implementare l’iniziativa?

Fondi Statali (Ricovery Found) ed investimenti privati attratti dalla Temponary 5 anni) Free Zone.


Destinatari

Tutti gli abitanti della Area Jonica della Città Metropolitana.


AUTORE



Natty Costantino

INIZIATIVA


CATEGORIA

TURISMO

USO DEL LUOGO

natura

ALLEGATI

Non ci sono allegati per questa proposta.
Torna su   
type="text/javascript" charset="utf-8" async="" src="https://platform.twitter.com/js/button.90facfc7dd48c9c8c4f1fc94e137b515.js">