ANASSILAO

Anassilao ,fu tiranno di Reggio e dello Stretto di Messina.Egli unì un'unica metropoli le città di Rhegion e Zancle.



Descrizione

Nel 494 a.C. il condottiero messeno occupa l'acropoli reggina e, rovesciando l'oligarchia che dominava la polis, sale al potere dando inizio alla sua tirannide. Molto probabilmente Anassilao approfitta della crisi interna del governo che, incapace di contenere l'espansionismo di Ippocrate tiranno di Zancle e Gela, individua nel messeno l'unico in grado di controllare la minacciosa situazione. Morto Ippocrate nel 491 a.C., Anassilao passa lo stretto con un consistente esercito di messeni e conquista Zancle, che ribattezza Messana in onore della patria d'origine da cui provenivano i suoi antenati, la Messenia.Anassilao portò quindi Rhegion ad essere uno dei centri più importanti del Mediterraneo, accrescendone la potenza economia e politica. Secondo quanto ci è pervenuto, Anassila morì nel 476 a.C. Egli tentò per primo di unire in un'unica metropoli le città di Rhegion e Zancle. Anassilao face diventare Reggio una città ricca e importante.


Bisogni a cui risponde

La mia proposta ha l'obbiettivo di dare un nome a un dei nuovi autobus


Quale contributo darà alla tua comunità?
Quali problemi intende risolvere?

La mia proposta contribuirà a dare il nome ad un autobus e far conoscere alla comunità il primo tentativo di città metropolitana


Elemento distintivo iniziativa

Anassilao fu il primo esempio di area metropolitana dello stretto unendo Zancle, attuale Messina, e Reghion, attuale Reggio.


Quali sono le risorse e le tecnologie che ti servono per implementare l’iniziativa?

Semplicemente dare il nome ad uno degli autobus


Destinatari

i nuovi autobus dell'ATAM a cui servono dei nomi sono i destinatari della mai proposta


AUTORE



Maria Antonella Cuzzocrea

INIZIATIVA


CATEGORIA

TRASPORTI E MOBILITA'

USO DEL LUOGO

trasporti e mobilità

ALLEGATI

Torna su   
type="text/javascript" charset="utf-8" async="" src="https://platform.twitter.com/js/button.90facfc7dd48c9c8c4f1fc94e137b515.js">