PRINCIPIO DI INCENTIVAZIONE

Riguardo la buona mobilità sostenibile, si creano i presupposti per rendere più fruibile, economico, veloce, il trasporto pubblico


Allegati

Mostra allegato


Descrizione

Vedi file allegato. La proposta è stata esposta dal sottoscritto il 30 novembre 2017 in occasione dell'assemblea pubblica a Palazzo Alvaro


Bisogni a cui risponde

Bisogni di maggiore fluidità del traffico in ottica smart. Strade con meno polveri sottili, meno, rumore, meno pericoli per ciclisti e pedoni; migliore captazione di segnali acustici da non vedenti ed ipovedenti; dare spazio alle persone e non alle file di auto. dare spazio alla comunicatività, quindi le relazioni. Incremento del senso di appartenenza alla città e non a noi stessi.


Quale contributo darà alla tua comunità?
Quali problemi intende risolvere?

Meno stress per girare a trovare il parcheggio; si possono svolgere altre attività mentre il bus viaggia... telefonare in sicurezza, mandare messaggi, gustare il paesaggio, scattare foto alla città. Si perde spesso molto tempo per parcheggiare l'automobile; inoltre il parcheggio costa. Unico sistema per i veicoli privati è usare l'ibrido o l'elettrico perché non pagano i parcheggi. Ma lo scopo della mia proposta è di abbandonare l'auto ai margini del centro storico per usufruire di piccole navette (ovviamente elettriche) che possano agevolmente ed in economia trasportare anche pochi passeggeri a destinazione. Usare i parcheggi coperti con tetti fotovoltaici, così avremo al ritorno il pieno di energia spendendo pochi euro. So che c'era un progetto per il parcheggio del CEDIR. lo stesso vale per le bici elettriche. La città, sappiamo è piena di salite. Allora dove è possibile stimolare l'uso (anzi l'abuso) delle bici elettriche accoppiate però ad una rete di piste ciclabili o semplicemente delle corsie preferenziali, senza quei pericolosi panettoni di cemento, che a mio parere devono scomparire presto. Altra importante novità: l'accesso ai binari della stazione Centrale. Gli ascensori sono pronti; bisogna solo collaudarli. Sarebbe un bel biglietto da visita per la città, che si presenterebbe molto più appetibile su scala nazionale ed anche internazionale.


Elemento distintivo iniziativa

Mobilità elettrica. Mobilità pubblica, ciclistica e pedonale


Quali sono le risorse e le tecnologie che ti servono per implementare l’iniziativa?

Nuovi veicoli pubblici di piccole dimensioni; Tecnologie: GPS dedicati e sistemi di geo-localizzazione per non vedenti e turisti. Implimentazione di applicazioni digitali con pannelli interattivi lungo la rete viaria con totem multimediali anche a richiesta vocale. Mappatura digitale delle piste ciclabili per facilitare il raggiungimento delle destinazioni a partire dal punto di partenza scelto con tempi di arrivo, pendenze, intersezioni, punti di interesse come bar, farmacie, pronto soccorso, già disponibili su navigatori commerciali da diversi anni. Realtà aumentata per favorire acquisti e raggiungimento sale convegni, università e simili. Per esempio deviazioni stradali per incidenti e lavori segnalati agli utenti in tempo reale.


Destinatari

Bambini, mamme, persone portatori di disabilità, ciclisti, anziani, turisti, operatori commerciali, veicoli di soccorso.


AUTORE



Antonino Iannì

INIZIATIVA


CATEGORIA

AMBIENTE

USO DEL LUOGO

trasporti e mobilità

ALLEGATI

Non ci sono allegati per questa proposta.
Torna su   
type="text/javascript" charset="utf-8" async="" src="https://platform.twitter.com/js/button.90facfc7dd48c9c8c4f1fc94e137b515.js">