HOME > Aggiornamenti > Dettaglio notizia

Come cambia la città

Un giro tra i cantieri in corso


Ex Monastero della Visitazione – via Reggio Campi

Lo stabile che un tempo ospitava il Monastero della Visitazione è pronto a essere riconvertito in Cittadella della cultura, con aree espositive, illuminazione tipica dei musei con punti luce orientabili in base alle esigenze, nuovi servizi igienici. L’ammodernamento non ha intaccato il chiostro originario con gli archetti di ferro, né la pavimentazione in cementine originali degli anni ‘40. I lavori proseguiranno con la realizzazione di percorsi interni al parco, panchine, sistema di illuminazione e parcheggi. Il montaggio dell’ascensore centrale e l’inserimento di una pedana, già preventivato, permetteranno ai diversamente abili l’accesso alle sale espositive.

Il completamento dell’opera finanziata con fondi strutturali europei è previsto per febbraio 2019.

 

 

Teatro Cral Enal – Gallico

Proseguono i lavori per il recupero e il completamento del teatro di Gallico con impianti tecnologici all’avanguardia. Un ponte dalla forma ondulata, raggiungibile con l’ascensore situato nel corpo scenico, consentirà l’accesso ai 128 posti a sedere della struttura. La zona sottostante, dotata di servizi igienici, potrà essere adibita alla ricezione del pubblico. Sono in corso di posizionamento le capriate in acciaio, mentre si sta pensando di garantire l’accesso al teatro dalla parte retrostante, sfruttando la piazza Madonna delle Grazie come parcheggio.

 

Istituto comprensivo “Radice-Alighieri” – Catona

La struttura scolastica da circa 1800 metri calpestabili è stata riqualificata con attrezzature e materiali tecnologici moderni. Aule predisposte per gli impianti termici ed elettrici, ognuna dotata di un proprio servizio igienico, plafoniere nuove, postazioni per laboratori multimediali. In corso d’opera la parte dell’edificio destinata agli uffici didattici e il parcheggio esterno con spazi riservati ai docenti, ai disabili e all’ingresso dell’autoambulanza. È ancora in progetto la realizzazione di una palestra, collegata alla scuola con un tunnel, sul campo polivalente esterno, donato da Adriano Panatta 17 anni fa e poi abbandonato.

La struttura sarà inaugurata a settembre, in occasione dell’inizio del nuovo anno scolastico.

 

 

Campo di calcio – Ciccarello

Il progetto del campo di calcio di Ciccarello sta prendendo forma. Sono stati realizzati gli spogliatoi che accoglieranno sportivi e arbitri, i servizi igienici con docce e i rivestimenti interni. Secondo le direttive previste per la costruzione degli impianti sportivi, saranno apportati degli adeguamenti in corso d’opera, come le nuove recinzioni perimetrali, con una struttura fisica in grado di resistere a una spinta di 100 kg, e lo smaltimento delle acque superficiali al di sotto del manto erboso con un sistema di irrigazione e canalizzazione laterale per la raccolta delle acque.

L’avanzamento dei lavori è regolare, entro fine anno la struttura dovrebbe essere inaugurata.

 

 

Waterfront - Pineta Zerbi/Porto

Percorsi pedonali, semi-carrabili e ciclabili, caratterizzeranno la passeggiata panoramica di ricucitura fra il lungomare nord e il porto, concepita come un “giardino lineare integrato” che possa riqualificare il degrado urbano dell’area ed essere d’impulso alla mobilità lenta.

L’andamento sinuoso della struttura che darà alloggio alla biglietteria e ai servizi igienici e in cui sarà localizzato il terminal per i 4 bus al servizio della zona Nord della città, rispecchia la sagoma del progetto iniziale che comprende ora 285 posti auto con pensiline provviste di pannelli fotovoltaici e 8 punti di ricarica gratuita per autovetture elettriche, anche da noleggiare in car sharing.

Pedoni e ciclisti potranno usufruire della pista loro dedicata, con un lato in porfido e uno in ciottolato, mentre un percorso LOGES (Linea di Orientamento Guida E Sicurezza) con superfici in rilievo, create appositamente per essere percepite sotto i piedi, accompagnerà non vedenti e ipovedenti dall’attracco dell’aliscafo alla stazione Lido.

Nel piano di intervento rientra anche la riqualificazione energetica e la messa in sicurezza della obsoleta rete di illuminazione pubblica dell’area di collegamento tra il centro città e il porto, (finanziata con il Pon Metro) mediante l’installazione di moderni impianti con corpi illuminanti a led, per garantire l’abbattimento dei consumi energetici e il rispetto delle norme tecniche, nonché il miglioramento delle condizioni di visibilità dell’intera rete per pedoni e automobilisti.

Una nuova rotonda con un raggio di 12 metri consentirà la manovra agevole dei pullman e l’ingresso al parcheggio sarà a senso unico da via Candeloro, dove entro qualche mese tutti i muri a vista saranno rasati e intonacati.

 

 

Parco Lineare Sud – prosecuzione lungomare Falcomatà

Un lungomare da 3,3 km con il lido Sud e le cabine, il Giardino della Fata Morgana e il Circolo dei pescatori, con bosco di apertura alla foce del torrente Calopinace, sono gli elementi principali del Parco Lineare Sud, il progetto di prosecuzione del lungomare Falcomatà in via dei realizzazione.

Un sottopasso gemello e parallelo a quello esistente rappresenterà il punto di innesto con l’area Tempietto. Dei servizi del lido in costruzione faranno parte l’infermeria e i bagni, già pronti per la pavimentazione. La spiaggia sarà assestata, mentre il sottofondo finito sarà asfaltato e dotato di impianto di illuminazione pubblica. I marciapiedi saranno pavimentati con cordoli in cemento, più alti a monte per svolgere una funzione di contenimento. Le scarpate verranno addolcite e coperte con un tessuto che consentirà la crescita della vegetazione e la successiva piantumazione con messa a dimora di piante ornamentali.

Il completamento dell’opera è previsto per la prossima primavera.

 

 

Parcheggio di interscambio – area Palazzo di Giustizia

Il nuovo parcheggio di interscambio, che si collega ai lavori in corso per la realizzazione del Palazzo di Giustizia, avrà una capienza di oltre mille posti auto. Sarà interrato di circa dodici metri e il tetto del parcheggio corrisponderà all’uscita di sicurezza su una grande piazza adibita a verde pubblico. Un sistema di monitoraggio informerà in tempo reale i cittadini sulla disponibilità di parcheggi liberi all’interno della struttura. Alle attività di movimento terra in atto e allo sgombero dei materiali già presenti al momento dell’insediamento del cantiere, si affiancherà presto il lavoro delle trivelle per il posizionamento dei pali di fondazione e la realizzazione delle paratie, in particolare a valle dove è presente la rampa di accesso agli edifici del Palazzo di Giustizia. In linea con l’avanzamento dei lavori per le paratie sarà avviata la fondazione del fabbricato, innalzato a piani alternati costruiti in parallelo.

I lavori saranno portati a termine entro 22 mesi.

Torna su